MENU

DOMENICA A CASA VERDI

quartetto_milano_Casa_Verdi_orizz1
Dal 4 febbraio al 25 novembre

La giuria degli Ospiti di Casa Verdi ha assegnato al giovanissimo pianista Riccardo Zangirolami, 16 anni, il Premio Dragoni 2017,  al termine delle esecuzioni dei vincitori del Premio del Conservatorio.
La premiazione e il concerto del vincitore dei vincitori  si tengono a Casa Verdi domenica 4 febbraio, ad apertura del nuovo ciclo di concerti pomeridiani che ogni domenica alle ore 17 saranno eseguiti nel Salone d’onore della Casa di riposo per musicisti.

Sono 18 appuntamenti musicali fino al 25 novembre, con interpreti che si sono affacciati con prepotenza e talento alla scena milanese.
Paolo Andreoli, con Cesare Pezzi al pianoforte, è un beniamino del pubblico della Società del Quartetto che ben lo conosce come secondo violino del Quartetto di Cremona. In questo ciclo a Casa Verdi debutta come solista in un impegnativo e ammaliante programma tutto Beethoven. quartetto_milano_logo Dragoni

Alcuni musicisti sono già stati ospiti del Quartetto e ci fa piacere riascoltarli dopo il convincente esordio. Si sono evidenziati al Premio Dragoni, oltre al vincitore Zangirolami, il Duo Mitte, flauto e pianoforte, il mezzosoprano Caterina Piva, il pianista Francesco Granata, i due sassofonisti Francesco Ronzio e Salvatore Castellano qui con il loro Vagues  Saxophone Quartet, e la chitarra classica di Eugenio Della Chiara che ha risuonato lo scorso anno  nella prestigiosa sede di Piazza Scala delle Gallerie d’Italia.quartetto_milano_Amadeus Factory

Lorenzo Albanese, fisarmonica, è il recente vincitore del Premio Amadeus Factory,  il talent show della rivista musicale che ha selezionato giovani esecutori provenienti dai Conservatori italiani. Finalisti della prima edizione del talent di Amadeus sono Sara Celardo, chitarra, Edoardo Mancini, pianoforte, Alberto Vernarelli, fisarmonica, Josef Edoardo Mossali, pianoforte .

quartettp_milano_DQ_logoVERTSono nel circuito delle Dimore del Quartetto il Trio Quodilbet  al quale è anche stata assegnata una borsa di studio, il Quartetto Eos, il Trio Hegel.

A fianco dei musicisti già noti, alcuni debutti: ascolteremo per la prima volta il violoncellista Luca Colardo, l’insolito Duo Alchimia di giovani arpiste e Umberto Ruboni, pianista di particolare talento del Conservatorio di Milano.

 

4 febbraio, ore 17Riccardo Zangirolami pianoforte
Vincitore del Premio Dragoni 2017
Beethoven – Sonata n. 17 in re minore op. 31 n. 2 “La tempesta”, primo movimento
Brahms – Variazioni su un tema di Paganini op. 35, vol. II
Rachmaninov – Preludio in si minore op. 32 n. 10
– Preludio in re maggiore op. 23 n. 4
– Preludio in sol minore op. 23 n. 5
Balakirev – Islamey
18 febbraio, ore 17Trio Quodlibet
Mariechristine Lopez violino
Virginia Luca viola
Fabio Fausone violoncello
Bach – Contrappunto XVI (Rectus e Inversus) dall’Arte della Fuga BWV 1080
Mozart – Divertimento in mi bemolle maggiore K 563
4 marzo, ore 17Lorenzo Albanese fisarmonica
Pachelbel – Chaconne
Albeniz – Asturias
Angelis – Romanze
Pusckarenko – Skify of the XX Century
Voytenko – Revelation
Busseil – Interludio et Danze
Semionow – III Tempo Sonata n. 1
15 aprile, ore 17Duo Mitte
Ilaria Ronchi
flauto
Damiano Afrifa pianoforte
Bach – Sonata in mi minore BWV 1034
Reinecke – Sonata op. 167 “Undine”
Schubert – Introduzione e Variazioni sul Lied “Trockne Blumen” D 802
Prokof’ev – Sonata in re maggiore op. 94
29 aprile, ore 17Sara Celardo chitarra
Mertz – Elegie
Castelnuovo-Tedesco – Sonata “Omaggio a Boccherini”
Tansman – Variazioni su un Tema di Skrjabin
Regondi – Introduzione e Capriccio op. 23
Castelnuovo-Tedesco – Capriccio Diabolico
13 maggio, ore 17Luca Colardo violoncello
Sandra Conte pianoforte
Chopin – Sonata in sol minore op. 65
– Polonaise brillante in do maggiore op. 3
Debussy – Sonata in re minore
– Notturno e Scherzo
27 maggio, ore 17Paolo Andreoli violino
Cesare Pezzi pianoforte
Beethoven – Sonata n. 1 in re maggiore op. 12 n. 1
– Sonata n. 5 in fa maggiore op. 24
3 giugno, ore 17Duo Alchimia
Alessandra Ziveri arpa
Alice Caradente arpa
Verdi – La Vergine degli Angeli, aria tratta da La Forza del Destino
Petrini – Duo per due arpe op.30 (1793)
Franck – Prélude, Fugue et Variation op. 18
Caramiello – Ricordo variato sulla Norma di Bellini
Saint-Saëns – Dance Macabre
Debussy – Claire de Lune
17 giugno, ore 17Quartetto Eos
Beethoven – Quartetto n. 4 in do minore op. 18 n. 4
Webern – Langsamer Satz
Šostakovič – Quartetto n. 8 in do minore op. 110
2 settembre, ore 17Edoardo Mancini pianoforte
Brahms – Sei Klavierstücke op. 118
Schumann – Phantasiestücke op. 12
9 settembre, ore 17Caterina Piva mezzosoprano
Maxine Gloria Rizzotto pianoforte
Respighi – Storia breve
– Quattro liriche (Notte, Nevicata, Nebbie, Pioggia)
– Due notturni su testi di G. D’Annunzio (O falce di luna, Van li effluvi de le rose)
Tosti – Due notturni su testi di G. D’Annunzio (O falce di luna, Van li effluvi de le rose)
– Ideale
– Visione
– ‘A vucchella
– Vorrei
– Sogno
– Malia
16 settembre, ore 17Francesco Granata pianoforte
Ravel – da “Miroirs”: n. 5, “La Vallée des Cloches”
Debussy – dai “Préludes”, “Voiles”, “Le vent dans la plaine”, “Les sons et les parfums tournent dans l’air du soir”, “Les collines d’Anacapri”, “Des pas sur la neige”, “Ce qu’a vu le vent d’Ouest”, “La Cathédrale engloutie”
Liszt – dagli Studi Trascendentali S 139, n. 12 “Chasse-neige”
– da “Années de pélerinage” S 160, “Vallée d’Obermann”
23 settembre, ore 17Quartetto Manfredi
Giovanni Claudio Di Giorgio violino
Sofia Bolzan violino
Matteo Terenzio Canella viola
Giacomo Grespan violoncello
Haydn – Quartetto in mi bemolle maggiore op. 33 n. 2 Hob.III.38
Beethoven – Quartetto n. 8 in mi minore op. 59 n 2
30 settembre, ore 17Eugenio Della Chiara chitarra
Guitarra clásica
Haydn, Mozart e Beethoven trascritti da Tárrega, Llobet e Segovia
Haydn – Minuetto (Allegretto) dalla Sinfonia Hob.I.96 (trascr. di Segovia)
Mozart – Andante cantabile dalla Sonata K 330 (trascr. di Llobet)
– Minuetto (Allegretto) dal Quintetto K 593 (trascr. di Tárrega)
Beethoven – Adagio sostenuto dalla Sonata “Quasi una fantasia” op. 27 n. 2 (trascr. di Tárrega)
Paganini – Grande Sonata in La maggiore MS 3 (versione per chitarra sola)
Galante – Cammeo di Joseph Haydn (in forma di minuetto) dedicato a Eugenio Della Chiara
Sor – Introduzione e variazioni su un tema di Mozart op. 9
14 ottobre, ore 17Umberto Ruboni pianoforte
Beethoven – Sonata n. 3 in do maggiore op. 2 n. 3
Chopin – Ballata n. 4 in fa minore op. 52
Ravel – Gaspard de la Nuit
28 ottobre, ore 17Alberto Vernarelli fisarmonica
Semionov – dalla Sonata n. 3 “Reminiscence of the future”, II Movimento
Bach – dalla Suite inglese in sol minore BWV 808, Preludio, Allemanda e Giga
Gubajdulina – De Profundis
Ganzer – Silhouetten, III Movimento
Bach – Preludio e Fuga in mi bemolle maggiore BWV 852
Vlasov – dalla Suite I, I Movimento
Jacomucci – dalla Suite “Aracne”, Tarantolata
Kusyakov – Sonata n. 6 “Stained Glasses and Cages of St. Paul Cathedral
11 novembre, ore 17Josèf Edoardo Mossali pianoforte
Beethoven – Sonata op. 81 “Les Adieux”
Chopin – Ballata n. 1 in sol minore op. 23
Liszt – da “Années de Pélerinage, Deuxième Année”, “Après une Lecture du Dante, Fantasia quasi Sonata”
Ravel – da “Le tombeau de Couperin”: Prélude, Forlane, Toccata
25 novembre, ore 17Vagues Saxophone Quartet
Andrea Mocci sax soprano
Francesco Ronzio sax alto
Mattia Quirico sax tenore
Salvatore Castellano sax baritono
Glazunov – Quartetto in si bemolle maggiore op. 109
Lago – Ciudades
Cosmi – KIC (dedicato al Vagues Saxophone Quartet)

Fondazione Cariplo

 

on gennaio 17 | by

Comments are closed.