MENU

Views: 646 news, Non categorizzato

GRAZIE PRESIDENTE! Antonio Magnocavallo si è spento il 26 gennaio 2019. Tutta una vita dedicata con passione e generosità al Quartetto e alla Musica.

Foto: Vico Chamla

La Società del Quartetto di Milano è in lutto.

L’avvocato Antonio Magnocavallo si è spento sabato 26 gennaio, dopo una lunga malattia combattuta con coraggio e tenacia.
Avrebbe compiuto 82 anni l’11 aprile.

Presidente della Società del Quartetto di Milano dal 2006, nei decenni precedenti ne aveva retto le sorti come vice presidente esecutivo. Ne era Socio fin dall’infanzia.

Aveva fatto parte del Consiglio direttivo del Quartetto a partire dagli anni Ottanta, significativi per la trasformazione del Quartetto: Magnocavallo si era battuto con tenacia e generosità per riconquistare l’apertura della Società al pubblico, non più ai soli Associati, in continuità con i suoi originari scopi statutari della fondazione nel 1864. “Il Quartetto” amava sostenere “è un privilegio per tutti!”.

“I semi del rinnovamento del Quartetto” aveva più volte ricordato con  orgoglio “risalgono al 1985, quando riuscimmo a garantire una doppia esecuzione della Matthäus-Passion con i complessi del Concertgebouw di Amsterdam diretti da Nikolaus Harnoncourt, mescolando gli associati del Quartetto con la cittadinanza. Il concorso di pubblico fu straordinario”.

La spinta verso l’apertura del Quartetto alla città e non più riservata ai soli Soci, inevitabile per la sopravvivenza stessa della Società e per il ricambio del suo pubblico, non fu accolta con favore da tutto il Consiglio che si spaccò al suo interno. Nel 1990 lo scoglio fu superato con la creazione de I Concerti del Quartetto, un’associazione aperta al  pubblico che ebbe la possibilità di offrire concerti memorabili: alla Scala Abbado alla testa dei Berliner Philharmoniker, e molti altri concerti delle massime orchestre europee dirette dai più grandi direttori (Boulez, Gergiev, Maazel, Sinopoli, Solti, Chailly…); l’intero corpus dei Quartetti di Beethoven a cura del Quartetto di Tokyo; il ciclo pianistico con Brendel, Pollini, Perahia, Richter, Zimerman, Lupu…; il progetto titanico dell’esecuzione integrale delle Cantate di Bach dal 1994 al 2004 nelle chiese milanesi.

È del 2003 la fusione dei Concerti del Quartetto con la Società del Quartetto che da allora è aperta alla città.

Il progetto di Antonio Magnocavallo si era attuato.

Comments are closed.