MENU

Views: 826 news

I vincitori del Premio Dragoni 2018: Trio Milosavljevic

Il Trio Milosavljevic ha vinto il Premio Sergio Dragoni 2018 

 

Il Trio Milosavljevic, composto da Ana Milosavljevic (violino), Jacopo Gaudenzi (violoncello) e Lorenzo Adamo (pianoforte) si è aggiudicato la seconda edizione del Premio Dragoni a Casa Verdi ed è il vincitore dei vincitori del Concorso del Conservatorio 2017.

La giuria degli Ospiti lo ha proclamato vincitore a conclusione della rassegna di concerti che ha messo in competizione i vincitori del Premio del Conservatorio 2017 tra febbraio e giugno nel salone d’onore di Casa Verdi.
Hanno partecipato alla rassegna 39 esecutori tra i 13 e i 25 anni in diverse formazioni: duo di violino e pianoforte, di violoncello e pianoforte, di clarinetto e pianoforte; pianoforte solo; trii di violino violoncello e pianoforte; cantanti (soprano, tenore, baritono); sassofonisti, trii jazz, quartetto jazz; percussionista; concerto d’organo.

La premiazione e il concerto del vincitore si terranno a Casa Verdi all’inizio del 2019, mentre la terza edizione del Premio Dragoni prenderà il via giovedì 10 gennaio 2019, con i giovani vincitori del Premio del Conservatorio 2018.

 

Il Trio Milosavljevic ha preso parte al Premio Sergio Dragoni 2018 dopo essersi classificato al secondo posto nella Categoria D – Premio elargito dal Conservatorio di Milano. I giovani musicisti del trio sono:
– Ana Milosavljević, violino. Nata a Kragujevac in Serbia, inizia a studiare violino nel 2000 con Ljiljana Rankovic. Nel 2015 si diploma alla Facoltà di Musica di Belgrado sotto la guida di Gordana Matijevic Nedeljkovic. Ha partecipato a varie master class e vinto numerosi concorsi nazionali serbi e internazionali. Dal 2016 è iscritta al biennio al Conservatorio G. Verdi di Milano, dove studia con Gabriele Baffero. È membro dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e beneficia di una borsa di studio del Governo Italiano per il Conservatorio di Milano.

– Jacopo Gaudenzi, violoncello. Allievo di Christian Bellisario presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, frequenta il primo anno del corso di triennio accademico. Ha iniziato lo studio del violoncello da bambino presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. Ha partecipato a varie produzioni di musica da camera all’interno del Conservatorio. Ha seguito le master class di Anatoli Krastev, Sandra Belic e Marianne Chen. Si è esibito al Festival Internazionale di Kyoto 2018.

– Lorenzo Adamo, pianoforte. Nato nel 2000, a 4 anni inizia a suonare il pianoforte con Katya Genghini, che lo segue fino all’ammissione al Conservatorio G. Verdi di Milano nel 2013; attualmente sta completando il secondo anno del Triennio Accademico con Silvia Rumi. Vincitore di numerosi concorsi, si è esibito a Milano al Teatro dal Verme, alla Palazzina Liberty e nella Sala Verdi del Conservatorio; a New York alla Carnegie Hall in un concerto di premiazione. Nel 2012 la sua esecuzione del Preludio della Suite Inglese n. 2 di Bach è stata trasmessa in radio. Nel 2017 ha frequentato un corso di perfezionamento di pianoforte all’Accademia Chigiana di Siena con Lilya Zilberstein e ha ottenuto un diploma di merito con borsa di studio.

A Casa Verdi, venerdì 15 giugno, il Trio Milosavljevic ha eseguito:

Beethoven – Trio n. 8 in si bemolle maggiore (Allegretto) WoO 39
Šostakovič – Trio n. 1 in do minore op. 8
Rachmaninov – Trio élégiaque n. 1 in sol minore
Dvořák – Trio n. 4 in mi minore op. 90 “Dumky”

La giuria degli Ospiti di Casa Verdi  era così composta:

– MIRELLA CIANCETTA, violinista, Orchestra del Teatro Regio di Torino
– IRENA DOMOWICZ, mezzosoprano
– LUCIANA LARGURA, pianista e docente di Pianoforte
– CHITOSE MATSUMOTO, soprano e pianista
– GIOJOLA PARENTI, arpista, docente al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano
– PAOLA PRINCIPE, pianista e docente di pianoforte
– BISSY ROMAN, pianista, insegnante di arte scenica alla Julliard School di New York e regista teatrale
– ARMANDO GATTO, direttore d’orchestra
– ANGELO LOFORESE, tenore, docente al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano
– RENATO PERVERSI, violista, Orchestra del Teatro alla Scala, docente al Conservatorio di Alessandria

 


 

 

 

Comments are closed.