MENU

Views: 362 Non categorizzato

Regolamento Concorso Sergio Dragoni

Regolamento del Concorso

1. Data e luogo del Concorso

Il Concorso si svolgerà dal 29 al 31 maggio 2019 in Casa Verdi, piazza Buonarroti, 29 Milano.

2. Requisiti di ammissibilità

Il Concorso è aperto ai quartetti d’archi con almeno tre componenti di nazionalità italiana, con età complessiva, alla data del 29 maggio 2019, non superiore a 125 anni.

3. Iscrizione e ammissione al Concorso

3.1. I quartetti dovranno iscriversi al Concorso inviando alla Società del Quartetto di Milano il modulo (prelevato dal sito /concorso-nazionale-per-quartetti-darchi-sergio-dragoni/) completato e firmato per posta raccomandata all’indirizzo di via Durini, 24 – 20122 Milano, o via PEC all’indirizzo: societadelquartetto@pec.it .

Il modulo dovrà essere accompagnato dai seguenti documenti (non restituibili):
copia di documento di identità di ogni componente del quartetto in corso di validità dal quale risulti la data di nascita, la nazionalità e la residenza;
curriculum vitae del quartetto e dei suoi componenti (comprendente studi svolti, insegnanti, attività concertistica ed eventuali partecipazioni a concorsi e relativi premi documentati);

due fotografie recenti del quartetto (formato minimo 9×12 cm); lettera di presentazione del quartetto, indirizzata alla Società del Quartetto di Milano, dell’istituto musicale frequentato dal quartetto negli ultimi tre anni, o del suo insegnante nel medesimo periodo (esclusi i componenti della giuria e il direttore artistico del Concorso);

nel caso di rapporti contrattuali esclusivi con agenti o organizzazioni simili o case discografiche, dichiarazione delle stesse di consentire che il quartetto assuma gli obblighi derivanti dalla sua partecipazione al Concorso, con particolare riferimento agli articoli 5.4 e 8;
attestazione bancaria, con indicazione del quartetto che effettua il versamento (si prega di non inviare assegni) della quota di iscrizione di 150,00 (centocinquanta/00) Euro, spese bancarie a carico del versante, sul conto corrente bancario n. 16561 intestato a
Società del Quartetto di Milano
Banca Prossima
Piazza Paolo Ferrari, 10, 20121 Milano IBAN IT87T0335901600100000119569

3.2. I quartetti dovranno altresì far pervenire alla Società del Quartetto un DVD audio e video, di durata di circa 30’, con registrazioni di composizioni scelte dal quartetto nel seguente repertorio:
– F.J. Haydn: il primo movimento, a scelta, di un Quartetto dall’op. 33 in poi
– L. van Beethoven: il primo movimento, a scelta, di un Quartetto dall’op. 59 in poi
– G. Verdi: il primo movimento del Quartetto in mi minore
– A. Webern: Langsamer Satz

Il DVD deve recare l’indicazione della data e del luogo delle registrazioni ed essere accompagnato da una dichiarazione di autenticità firmata da chi ha sottoscritto la lettera di cui al punto 3.1, d).

3.3. Le domande di iscrizione, con tutti i documenti di cui al punto 3.1 e il DVD di cui al punto 3.2., dovranno pervenire alla Società del Quartetto di Milano entro la data perentoria del 30 novembre 2018.
Le domande pervenute oltre il suddetto termine o accompagnate da documentazione incompleta non saranno accettate. In tal caso, la Società del Quartetto di Milano provvederà alla restituzione della quota di iscrizione versata.

3.4. L’ammissione al Concorso sarà decisa dalla presidenza della Società del Quartetto di Milano, d’intesa col Direttore del Concorso a suo insindacabile giudizio e sarà comunicata a tutti gli iscritti entro il 15 dicembre 2018.

4. Soggiorno

I quartetti ammessi al Concorso saranno alloggiati, dalla sera precedente l’inizio del Concorso sino alla mattina del giorno successivo a quello in cui termina la loro effettiva partecipazione al Concorso, a cura dell’Associazione Le Dimore del Quartetto in una dimora sua aderente, senza spese.

5. Norme per i concorrenti

5.1. Il Concorso è articolato in tre prove: Prima prova: il 29 maggio 2019 Seconda prova: il 30 maggio 2019 Finale: il 31 maggio 2019.

La Società del Quartetto di Milano si riserva di stabilire una prova di qualificazione se richiesta, a suo giudizio, dal numero dei quartetti ammessi.

5.2. Tutti i concorrenti dovranno presentarsi con un documento di identità in Casa Verdi, nella giornata ed ora che verranno comunicati nella lettera di ammissione.
I concorrenti effettueranno le prove in ordine alfabetico, a partire dalla lettera che sarà sorteggiata dalla giuria al suo insediamento.
I concorrenti avranno diritto di assistere al sorteggio, a seguito del quale sarà stabilito l’orario della prima prova. Secondo lo stesso ordine alfabetico si procederà per la seconda prova, mentre l’ordine inverso verrà seguito per la finale.
I risultati delle prove e gli orari della prova successiva saranno pubblicati nella sede del Concorso il giorno stesso in cui ogni prova avrà termine e comunicati in giornata per email ai quartetti che hanno partecipato alla prova.
Alla seconda prova saranno ammessi non più di quattro concorrenti, e fra questi non più di due alla finale.

5.3. I partecipanti dovranno risiedere a Milano ed essere costantemente disponibili dalla loro presentazione di cui al punto 5.2 sino al termine della loro effettiva partecipazione al Concorso.

5.4. La Società del Quartetto di Milano si riserva il diritto esclusivo di procedere alla registrazione (audio e/o video) del Concorso e di consentirne la trasmissione radiofonica, televisiva e in streaming. Ogni diritto relativo, ivi compresi quelli di trasmissione e riproduzione su supporto, così come ogni diritto di riproduzione anche fotografica relativa al Concorso, spetta in esclusiva alla Società del Quartetto di Milano, senz’obbligo di riconoscere ad altri alcun compenso.

6. Programma delle prove

Prima prova:

1) Un quartetto a scelta tra i seguenti:

– F. J. Haydn: op. 33, op. 54, op. 76, op. 77

– W.A. Mozart: K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465

– L. van Beethoven: uno dei Quartetti dell’op. 18

2) Un quartetto a scelta tra i seguenti:

– A. Schönberg: Quartetto n. 1 in re minore op. 7
– P. Hindemith: Quartetto n. 2 op. 10 o n. 3 op. 16 o n. 4 op. 22 o n. 5 op. 32
– B. Bartók: Quartetto n. 1 in la minore Sz. 40 o Quartetto n. 2 in la minore Sz. 67 o Quartetto n. 3 in do diesis maggiore, Sz. 85 o Quartetto n. 4 in do maggiore, Sz. 91 o Quartetto n. 5 in si bemolle maggiore, Sz. 102 o Quartetto n. 6 in re maggiore, Sz. 114
– D. Šostakovič: Quartetto n. 3 in fa maggiore op. 73, Quartetto n. 7 in fa diesis minore op. 108, Quartetto n. 9 in mi bemolle maggiore op. 117, Quartetto n. 10 in la bemolle maggiore op. 118, Quartetto n. 13 in si bemolle minore op. 138, Quartetto n. 15 in mi bemolle minore op. 144
– S. Prokof’ev: Quartetto n. 1 in si minore op. 50, Quartetto n. 2 in fa maggiore op. 92
– A. Berg: Quartetto op. 3
– M. Ravel: Quartetto in fa maggiore
– C. Debussy: Quartetto in sol minore op. 10
– J. Sibelius: Quartetto in re minore op. 56 ‘Voces Intimae’
– L. Janáček: Quartetto n. 1 ‘Sonata a Kreutzer’, Quartetto n. 2 ‘Lettere Intime’

Seconda prova:

La composizione di Silvia Colasanti commissionata dalla Società del Quartetto di Milano per il Concorso Un Quartetto a scelta fra i seguenti:
– J. Brahms: Quartetto op. 51/1 in do minore, Quartetto op. 51/2 in la minore, Quartetto in si bemolle maggiore op. 67
– R. Schumann: Quartetto op. 41/ 1 in la minore, Quartetto op. 41/2 in fa maggiore, Quartetto op. 41/3 in la maggiore
– F. Schubert: Quartetto n. 13 in la minore D 804 ‘Rosamunda’, Quartetto n. 14 in re minore D 810 ‘La morte e la fanciulla’, Quartetto n. 15 in sol maggiore D 887
– F. Mendelssohn: Quartetto n. 1 in mi bemolle maggiore op. 12, Quartetto n. 2 in la minore op. 13, Quartetto n. 3 in re maggiore op. 44/1, Quartetto n. 4 in mi minore op. 44/2, Quartetto n. 5 in mi bemolle maggiore op. 44/3, Quartetto in fa minore n. 6 op. 80
– P.I. Čaikovskij: Quartetto n. 1 in re maggiore op. 11, Quartetto n. 2 in fa maggiore op. 22, Quartetto n. 3 in mi bemolle maggiore op. 30
– E. Grieg: Quartetto n. 1 in sol minore op. 27

Finale:

1) Quartetto d’obbligo: G. Verdi, Quartetto in mi minore
2) W.A. Mozart: un Quartetto a scelta del concorrente fra i sei Quartetti (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465) dedicati a Haydn (non già eseguito nelle prove precedenti)
3) L. van Beethoven: un Quartetto a scelta dei concorrenti fra i Quartetti op. 127, op. 130 (nella versione originale con la Grande Fuga), op. 131, op. 132, op. 135

Non sono ammesse le trascrizioni. Le opere eseguite devono essere edite. Il concorrente deve indicare le edizioni eseguite. Nessun quartetto potrà presentare la stessa composizione più di una volta nel programma del Concorso.
I tempi massimi di esecuzione dovranno essere rispettati. Tutte le prove sono aperte gratuitamente al pubblico, salva la finale, che potrà essere con accesso a pagamento.

7. Giuria
7.1. La giuria sarà formata da cinque membri, a maggioranza italiana, eminenti musicisti.
I membri della giuria non potranno votare per i quartetti che siano stati loro allievi negli ultimi cinque anni.
La Società del Quartetto di Milano si riserva in qualsiasi momento di sostituire i giurati, con l’approvazione del presidente della giuria.
7.2. La giuria seguirà nei suoi lavori il regolamento interno che sarà predisposto dalla Società del Quartetto di Milano, con l’adesione del presidente della giuria e del direttore artistico del Concorso.
7.3. Le decisioni della giuria sull’esito delle prove del Concorso sono insindacabili.
7.4. La Società del Quartetto di Milano ha facoltà di far assistere suoi esponenti ai lavori della giuria, senza comunque diritto di voto.

8. Premi

1° premio:

  • € 8000 (offerti da Antonio Magnocavallo)
  • medaglia e diploma
  • inserimento nel circuito del CIDIM
  • concerto nella Stagione 2019/20 della Società del Quartetto il 5 novembre 2019, ore 20.30 nella Sala Verdi del Conservatorio
  • fornitura corde Thomastik: 8 mute di corde per ogni violinista, 6 mute per il violista, 3 mute per il violoncellista

2° premio

  • € 4000 (offerti dalla Sig.ra Fabrizia Cova Villoresi)
  • medaglia e diploma
  • concerto nella Stagione 2019/20 della Società del Quartetto il 5 novembre 2019, ore 20.30 nella Sala Verdi del Conservatorio 

Premio speciale del Consorzio di Liuteria di Cremona:

  • due incrinature ad ogni componente del quartetto
  • diploma

Premio speciale del pubblico: 

  • € 1000
  • medaglia e diploma

Premio speciale per il miglior interprete del brano di Silvia Colasanti:

  • € 2000 (offerti dalla Sig.ra Ilaria Borletti Buitoni, Presidente del Quartetto)
  • medaglia e diploma

Premio speciale del liutaio Giorgio Grisales: 

  • violino da assegnare a un violinista selezionato dalla giuria indipendentemente dal piazzamento raggiunto
  • medaglia e diploma

I premi sono al lordo di eventuale ritenuta d’imposta.
I premi sono cumulabili.
La giuria ha facoltà di non assegnare uno o più premi.

Tutti i partecipanti riceveranno un certificato di partecipazione ed una medaglia.
La proclamazione dei risultati e la cerimonia di premiazione avverrà al termine dei lavori della giuria dopo la Finale.

9. Annullamento del Concorso

L’eventuale annullamento del Concorso è deciso dalla Società del Quartetto di Milano a suo insindacabile giudizio e dà diritto al solo rimborso della quota di iscrizione.

10. Accettazione del Regolamento – competenza

Il mero fatta della iscrizione al Concorso comporta l’accettazione delle norme di questo Regolamento.
Per ogni controversia inerente il Concorso è competente in via esclusiva il Foro di Milano.

11. Informazioni

Ulteriori informazioni possono essere richieste alla
Società del Quartetto di Milano – Concorso per quartetti d’archi Sergio Dragoni
Via Durini 24
20121 Milano
tel. (02) 795393
email: concorsodragoni@quartettomilano.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Comments are closed.