MENU

Views: 428 news

Gabriele Carcano «Un nuovo inizio nel segno di Beethoven»

Gabriele Carcano

Un nuovo inizio nel segno di Beethoven

Gabriele Carcano inaugura il 27 giugno Beethoven Mania, un ciclo di tre appuntamenti dedicati al genio di Bonn nella splendida cornice di Villa Necchi Campiglio. Gabriele Carcano e Pietro De Maria, nel padiglione che un tempo ospitava le partite di tennis, interpretano alcune tra le Sonate più famose del catalogo beethoveniano.

Il 27 giugno torna sul palcoscenico della Società del Quartetto. Che sapore ha questa ripartenza?

Liberatoria, se con quella dello scorso anno era come ritrovarsi storditi e intorpiditi dopo uno stop relativamente breve, questa sembra un vero e proprio nuovo inizio. Spero sarà così, siamo diventati prudenti nel fare previsioni, ma la sensazione è di un vero ritorno. Sono felice che uno dei miei primi recitals di questa fase sia alla Società del Quartetto, a cui mi sento affettivamente molto legato. Questo delle Sonate era un progetto a cui tenevo molto e che sono felice di poter terminare.

Come ha passato il periodo di blocco delle attività?

Il primo, dello scorso anno, terminando di prepare l’integrale delle 32 Sonate di Beethoven, che sto presentando a Londra. Il secondo lockdown, più recente, è stato certo più difficile, direi che l’ho trascorso perdendomi prima e ritrovandomi poi, che è per un’artista un’esperienza sempre molto salutare, per quanto difficile.

La rassegna è dedicata a Beethoven: cosa ha ancora da dire questo compositore?

Tutto! Ci sono infinite cose da trovare in questa musica, che “spiega” il mondo e parte di noi, così come fa qualsiasi grande capolavoro. Il dialogo con un’opera d’arte è sempre aperto, se siamo pronti ad iniziarlo e ad ascoltare. 

Tra le Sonate che eseguirà nei due concerti previsti ce n’è una che ama di più? Perché?

Difficile scegliere, forse le due più conosciute dei due programmi, l’op 53 e l’op. 106, hanno in questo momento una presa molto forte sulla mia immaginazione, permettono di cercare in grande profondità.

Scopri tutte le info su Beethoven Mania

Comments are closed.

X