MENU

Il tuo 5 per mille al Quartetto

Da più di 150 anni la Società del Quartetto di Milano contribuisce a diffondere la cultura musicale. Sin dal 1864 il Quartetto porta avanti la sua missione promuovendo la musica da camera e sinfonica, con un impegno particolare rivolto ai giovani.

Il tuo 5 per mille al Quartetto ci consente di realizzare attività educational per i bambini. Dai un futuro alla musica!

 

Contribuisci con il 5 per mille all’attività della Società del Quartetto di Milano

Aiutarci è molto semplice: è sufficiente scrivere il nostro codice fiscale 80107570154 nell’apposito spazio della dichiarazione dei redditi per destinare il 5 per mille, e firmare alla voce “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett A, del D.Lgs. N. 460 del 1997”.

Il 5 per mille non costa nulla ma può valere molto se utilizzato al meglio.

Nota bene: il 5 per mille non sostituisce la destinazione dell’8 per mille, vi si aggiunge.


Da quest’anno puoi destinare al Quartetto anche il 2 per mille, scopri di più

Il 5×1000 è una “misura fiscale” a disposizione di tutti i contribuenti che possono decidere di destinare una quota dell’IRPEF (la percentuale si riferisce al 5×1000 dell’imposta sul reddito delle persone fisiche) a enti che operano in ambito di interesse sociale

I modelli per la dichiarazione dei redditi CU, 730 e Modello Redditi (ex Unico) contengono una sezione dedicata alla donazione del cinque per mille. Firma nell’apposito spazio vicino all’intestazione “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative” e indica il codice fiscale: 80107570154

Il tuo 5 per mille sarà suddiviso in modo proporzionale al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria

No, non è una donazione, è la destinazione di una parte dell’imposta sul reddito (IRPEF), e dunque non comporta nessun costo aggiuntivo per il contribuente. In sintesi, permette di scegliere come destinare parte delle tasse versate

No, non comporta nessun costo aggiuntivo. È una scelta su come destinare parte delle tasse versate, che altrimenti sarà lo Stato a ripartire

Possono versare il il 5 per mille tutte le persone fisiche residenti in Italia che hanno maturato nell’anno fiscale un reddito soggetto a tassazione.

Se si decide di non compilare lo spazio dedicato, lo Stato sceglierà come destinare il contributo. Nel caso in cui si firmi la sezione dedicata, ma senza indicare il codice fiscale del destinatario, i fondi verranno ripartiti in modo proporzionale tra tutti gli enti beneficiari del 5 per mille

Modello 730: fino al 30 settembre 2021;
Modello 730 precompilato: fino al 30 settembre 2021;
Certificazione Unica che contiene redditi esenti o non dichiarabili tramite precompilata: fino al 31 ottobre 2021;
IRPEF 2020 Modello Redditi (ex Unico) Persone Fisiche: fino al 30 novembre 2021

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

on Maggio 26 | by

Comments are closed.

X